user_mobilelogo
SALA2: VALERIAN
ORARIO SPETTACOLI : 17;30 - 20;00 - 22;30
SALA2: VALERIAN
ORARIO SPETTACOLI : 17;30 - 20;00 - 22;30

Poster

SALA 2 Orario spettacoli: 17;30 - 20;00 - 22;30

Miss Sloane, il nuovo thriller politico del regista candidato Oscar John Madden, è la storia di una spietata lobbista sull'orlo dell'esaurimento, personale e professionale, che supera i limiti etici e legali pur di far approvare una controversa legge. Sollevando il velo sull'industria sotterranea e potente delle lobby, Miss Sloane porta alla luce le dinamiche e le strategie utilizzate per vincere al Congresso.
Brillante, sicura di sé e completamente priva di scrupoli, Elizabeth Sloane (Jessica Chastain) è una delle professioniste più potenti che briga dietro le quinte a Washington. Fiore all'occhiello di una società di lobbying della vecchia scuola capitanata da George Dupont (Sam Waterston), Miss Sloane è disposta a fare di tutto per i suoi clienti - anche se questo significa forzare le regole. Ma quando il capo della potente lobby delle armi si rivolge a lei per convincere l'elettorato femminile a opporsi a una legge che introdurrà nuove regole sulla vendita delle armi da fuoco, Sloane rifiuta di netto ed entra a far parte di un combattivo studio legale specializzato che rappresenta i sostenitori della legge. Insieme al CEO della società (Mark Strong) e a un gruppo di giovani e promettenti professionisti, Miss Sloane trama, manovra e manipola per arrivare a quella che promette essere una splendida vittoria. Ma il suo accanimento minaccia sia la sua carriera che le persone che le stanno a cuore. Compromessa, vulnerabile e sotto inchiesta da parte del Senato, Elizabeth Sloane potrebbe finalmente aver trovato pane per i suoi denti.

 

 

 

Poster

SALA 2 Orario Spettacoli:   18;30 - 20;30 - 22;30 

Le Ardenne - Oltre i confini dell'amore, film presentato dal Belgio per la candidatura all'Oscar 2017 come miglior film straniero, segna l'esordio alla regia opera prima del giovane belga Robin Pront. Il film è un thriller ambientato tra Anversa ed i misteriosi boschi delle Ardenne che ruota attorno a una storia di rivalità e passione di due fratelli uniti da un destino ineluttabile e dall'amore per la stessa donna.

Una villa. Un uomo col viso coperto da una calza si lancia nella piscina e riemerge ansimando. Una corsa disperata verso Sylvie, la donna che, alla guida di un'automobile, lo sta aspettando. Dave (Jeroen Perceval) è riuscito a scampare a una rapina finita male, ma suo fratello Kenneth (Kevin Janssens) no ce l'ha fatta. Per lui Dave non ha potuto fare nulla. Impulsivo, irascibile, ma non traditore, sarà Kenneth a pagare per tutti e ad affrontare il carcere. E saprà tener duro, perché in testa ha un unico obiettivo una volta uscito: ritrovare Sylvie (Veerle Baetens), la propria donna. Ma se per lui i quattro anni di carcere passano inesorabilmente senza cambiamenti, per Sylvie e Dave non è così. Loro hanno iniziato una nuova vita. Come spiegarlo a Kenneth, disposto a tutto pur di riprendersi Sylvie?

 

Poster

SALA 1 Orario Spettacoli:   18;30 - 20;30 - 22;30

Anita è un'enologa talentuosa che cura ogni acino d'uva come un figlio. Una giovane donna, amata e innamorata, pronta a divenire mamma. Almeno così crede. Come qualunque donna incinta che una volta partorito, è convinta di aver passato il peggio e di essere pronta a vivere la sua nuova veste di madre con gioia. Gioia, come il nome di sua figlia. Ma solo il nome. Perché nella vita serena ed equilibrata di Anita, fin dal primo momento della nascita, qualcosa s'incrina. Tanto che ai suoi occhi quella bambina diventa solo un minuto ed ingrato "mostro". Nella testa di Anita, la piccola Gioia è una minaccia per la relazione con Salvo, il suo tenero e premuroso compagno. Pronta a minare il suo amato lavoro e a riportare a galla fantasmi del passato. Una bambina che attenta la sua vita. La sua felicità. Una bambina a cui sopravvivere.

 

Poster

SALA 1 Orario Spettacoli:   18;30 - 20;30 - 22;30

Inghilterrra, 1865. Se la moda dell'epoca imprigiona la donna dentro minuscoli corsetti e pesanti crinoline, le convezioni sociali la vogliono incatenata a un marito padrone e prepotente, senza slanci di passione o indipendenza. Abnegazione e modi compassati sono gli insegnamenti impartiti alle giovani fanciulle in età da marito, e le fondamenta solide su cui poggia un matrimonio resistente. La giovane Lady Macbeth rifiuta di vivere un'esistenza misera alle dipendenze di un marito negligente, e imbocca una strada di egoismo e violenza nel tentativo di affrancarsi dal vincolo tanto detestato. "Venduta" in moglie a un uomo che non ama e per di più con il doppio dei suoi anni, la diciassettenne Katherine (Florence Pugh) inizia una relazione clandestina con un giovane stalliere. La storia passionale giunta a interrompere la monotonia e la solitudine della vita di campagna, diventa una vera ossessione per la ragazza, tanto da spingerla a compiere gesti estremi e spietati. Il film segna l'esordio cinematografico di uno dei maggiori registi del teatro inglese, William Oldroyd.

 
  • SCENEGGIATURA: Alice Birch
  • MONTAGGIO: Nick Emerson
  • PRODUZIONE: Sixty Six Pictures, iFeatures
  • DISTRIBUZIONE: Teodora Film
  • PAESE: Gran Bretagna
  • DURATA: 89 Min

Poster

SALA 2 Orario Spettacoli:   18;10 - 20;20 - 22;30

La regista Stéphanie Di Giusto riscopre Loïe Fuller, grande protagonista della meravigliosa Parigi dei primi del Novecento. Coperta da metri di seta, circondata di luci elettriche e colori, Loïe reinventava il suo corpo a ogni esibizione, sorprendendo il pubblico con la sua ipnotica e celebre "serpentine dance". Divenuta presto il simbolo di una generazione, avrebbe fatto di tutto per perfezionare la sua arte, incurante anche della sua salute. Ma l'incontro con Osadora Duncan avrebbe cambiato presto tutte le carte in tavola..

 

NOTA! Questo sito utilizza cookies propri e di terze parti per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online.

Per saperne di più sui "cookie" e "privacy" vedi l'apposita sezione del sito. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo